Comune di Stabio: al passo con i tempi

Comune di Stabio: al passo con i tempi

Simone Castelletti, Sindaco

Idee, incontri e investimenti non mancano proprio e il tempo vola. Siamo già al giro di boa di metà legislatura. Vale dunque la pena riavvolgere la memoria e stilare un primo bilancio di quanto intrapreso in questi due anni. A inizio mandato con i colleghi di Municipio abbiamo dedicato qualche momento al prendere conoscenza dei temi trattati dai rispettivi dicasteri.

Successivamente è stato preparato un piano di legislatura, ovvero un elenco di obiettivi che in questi quattro anni è nostra intenzio-ne portare avanti. Oltre a ciò abbiamo aggiornato il Piano finanziario, uno strumento fonda-mentale per la politica finanziaria locale, che aiuterà tutti noi nel portare avanti idee, argomenti e opere concrete a favore della collettività. 

Una volta scaldati i motori e oliati gli ingranaggi, la macchina si è messa in moto a gran velo-cità, tanto da stentare a credere che siano già passati due anni dall’elezione a Sindaco. Due anni nei quali molti degli obiettivi prefissati sono già stati raggiunti. Questo è stato possibile grazie al costante impegno del Municipio e del Consiglio Comunale. Collaborazione, rispetto e collegialità sono condizioni indispensabili perché si possa cooperare al meglio, affinché il cittadino possa trarne il massimo beneficio. 

In questa prima metà di legislatura sono stati licenziati ben 58 messaggi che comportano in-vestimenti per oltre 10 milioni di franchi. Questi messaggi riguardano il miglioramento dei no-stri servizi, l’estensione delle nostre opere nonché cambiamenti a livello normativo.

Tra questi ricordo con particolare piacere la messa in esercizio di due ulteriori impianti fotovoltaici nonché la sostituzione di parte del parco veicoli con mezzi meno inquinanti. Attualmente sono in corso interventi a “Casa Yvette” e al campo da calcio “Montalbano”, dove verranno realizzati i nuovi spogliatoi. Verrà rinnovato anche il parco giochi presso la casa anziani.

Per quanto concerne il tema "mobilità", abbiamo in programma diversi interventi che porteranno a un miglioramento della qualità di vita, aumentando la sicurezza e cercando di ridurre rumore e inquinamento, soprattutto nelle zone residenziali. Tra le misure identificate c’è l’introduzione della zona 30 km/h attorno al comparto scolastico, tra via Boff e via Montalbano, e da via Ligornetto a via Ponte di Mezzo.

È già stato pubblicato il progetto di attraversamento pedonale su via Segeno. Sempre in tema di mobilità dolce, nel corso del 2018 porteremo avanti la realizzazione della pista ciclabile d’interesse regionale in zona Santa Margherita e il percorso ciclopedonale su Via Pioppi.

Gli investimenti riguardano anche l’acquisto di terreni strategici per lo sviluppo del nostro Comune. La sistemazione della Piazza Maggiore e del Piazzale Solza saranno temi impor-tanti della nostra attività politica dei prossimi mesi. Con la Piazza che vogliamo diventi il nostro biglietto da visita. Da tanto tempo se ne parla, si misura, si progetta, adesso è giunto il momento di realizzarla e poi di viverla tutti assieme.

Sono consapevole che non sempre quanto deciso viene realizzato nei tempi desiderati. Spesso questi tempi si allungano non per mancanza di impegno o per la lentezza dell’apparato amministrativo, ma per i molteplici disposti giuridici e per le numerose procedure formali necessarie prima di poter concretizzare i progetti.

Procedure impegnative che non mi tolgono in ogni caso la volontà e la determinazione di continuare a lavorare e impegnarmi per raggiungere quegli obiettivi che ritengo essere primari: il benessere e il miglioramento della qualità di vita nel nostro Comune, anche grazie alla presenza di tutti quei servizi utili a rispondere ai bisogni e alle aspettative della collettività.