CC del 22 ottobre 2018

Risoluzioni del Consiglio Comunale del 22 ottobre  2018

Aggiornamento puntuale del ROD, Via dei Pioppi, nuovo impianto fotovoltaico, ...

Modifica puntuale del Regolamento organico dei dipendenti del Comune di Stabio, intervento di Fulvio Moretto: 

"Con questa nuova revisione del regolamento, il Municipio è riuscito a proporre una base legale  moderna e  flessibile facendo in particolare riferimento alla Legge sull'ordinamento degli impie-gati dello Stato e dei docenti (LORD) per dotarsi di un valido strumento nella gestione delle risorse umane. 
I principi del nuovo regolamento trovano, infatti, attuazione nella valorizzazione e motivazione dei dipendenti, nella creazione di condizioni quadro che permettano di conciliare meglio la vita familiare e quella professionale, nell’ aggiornamento della scala salariale e nella classificazione delle funzioni senza far pesare troppo questi nuovi oneri sulle casse comunali .…anzi direi proprio che i costi non aumenteranno: a dipendenza degli anni, vi potranno però essere delle differenze minime, in attivo o in passivo.
Si risolveranno, inoltre, determinate questioni poco chiare e vi sarà ancora più trasparenza. Trasparenza che sarà vista bene sia dai dipendenti del nostro Comune, sia da tutta la popola-zione. Il nuovo ROD permetterà, anche, di parificare le condizioni salariali degli agenti della Polizia comunale ai colleghi della Polizia cantonale e, indirettamente, di rendere attrattiva la funzione di agente della nostra polizia.
Prima di terminare, ringrazio l’esecutivo per l’importante lavoro svolto e per aver coinvolto tutte le parti sin da subito (associazioni dipendenti del Comune, sindacati, commissione municipale ROD). Per questi motivi, il nostro gruppo voterà a favore del messaggio e degli emendamenti proposti dai rapporti di maggioranza delle commissioni gestione e petizioni.
"

Regolamento a favore della conciliabilità casa lavoro, intervento di Cihan Aydemir:

"Con il mio intervento, voglio sottolineare alcuni punti importanti inseriti nel regolamento, atti a migliorare la conciliabilità tra lavoro e famiglia, in particolare mi riferisco:

  • al congedo maternità e di adozione cha passa da 16 a 18 settimane;
  • ad una chiara disposizione per l’allattamento;
  • a un numero maggiore di giorni di congedo pagato per malattia dei figli;
  • e dal congedo di paternità di 20 giorni, non consecutivi, per il padre e la possibilità di chiedere un congedo non pagato.

Di fatto, questi interventi puntuali, vanno a compensare il maggior flessibilità e responsabilità richieste sempre di più dati datori di lavoro.
Inoltre, va detto che anche le esigenze delle famiglie sono mutate; infatti anche l’uomo vuole essere sempre più presente nell’educazione dei propri figli.
È di questo avviso anche Confederazione che ha avviato uno studio in tal senso e anche im-portanti datori di lavoro, come il Credit Suisse, si stanno dotando di strumenti simili, atti a mi-gliorare la relazione tra  casa e lavoro.
È in quest’ottica di equilibro e di conciliabilità che il nostro Gruppo è favorevole alle misure adottate nel nuovo ROD.
"

 

Modifica puntuale del Regolamento comunale concernente la partecipazione delle famiglie agli oneri dei servizi scolastici, intervento di Katia Componovo: 

"Il nostro partito ha analizzato con cura il presente messaggio che propone la modifica del Re-golamento comunale concernente la partecipazione delle famiglie agli oneri dei servizi scola-stici, modifica – ricordiamolo - resasi necessaria a fronte della sentenza del Tribunale federale del dicembre 2017 e delle relative direttive del DECS del maggio 2018.
In termini generali il nostro gruppo apprezza sicuramente le novità introdotte dal nuovo rego-lamento. Da un a parte vi è un generale abbassamento della partecipazione dei costi da parte dei cittadini e dall’altra una sempre più marcata attenzione dell’autorità a situazione meno agia-te.
Nello specifico rileviamo quanto segue:
Per quel che concerne le tasse di refezione presso la Scuola dell’infanzia abbiamo un ade-guamento dei limiti entro cui fissare la tassa di refezione con la distinzione tra bambini non domiciliati nel nostro Comune e bambini domiciliati a Stabio. Per quest’ultimi l’importo massimo prelevabile diminuirà da 10 a 5 franchi. Per chi è invece domiciliato fuori dal Comune l’importo massimo passerà da CHF 12 a pasto a CHF 7 a pasto.
In merito alla differenziazione effettuata tra bambini domiciliati nel Comune e non, non abbiamo nulla da eccepire. La motivazione addotta nel messaggio ci trova pienamente concordi.
Una diminuzione dei costi viene prevista anche per quanto riguarda la “scuola fuori sede”: si passa infatti da un costo di CHF 24 al giorno per la settimana bianca e la settimana verde, a un costo di CHF 13 per la settimana verde (con un risparmio per le famiglie di CHF 13 al gior-no) e a un costo di CHF 23 al giorno per la settimana bianca (con un risparmio di CHF 1 al giorno).
Sicuramente apprezzata dal nostro gruppo, anche la possibilità prevista nel nuovo regolamen-to, di esentare dal prelievo degli importi appena menzionati le persone beneficiarie di una ren-dita AVS/AI, di una prestazione complementare oppure di prestazioni a carattere assistenziale. Un altro aspetto positivo riguarda la possibilità di effettuare degli sgravi a partire dal secondo figlio.
In conclusione quindi il nostro gruppo voterà il messaggio cosi come proposto dall’esecutivo.
"

 

Percorso pedonale in via dei Pioppi, intervento di Evaristo Reggi: 

"Il nostro Comune è confrontato negli ultimi anni con un’importante crescita su tutto il proprio territorio, crescita a livello di cittadinanza, attività economiche e, conseguentemente, anche del traffico.
Compito dell’amministrazione comunale è quello di implementare una politica di mobilità so-stenibile e sicura anche per quelle categorie di cittadini definite “deboli”, in altre parole favorire la mobilità lenta.
Il nostro Gruppo è sempre propenso ad interventi in questo ambito, abbiamo infatti votato tutti i messaggi che andavano in questa direzione vedasi:

  • zone 30 Km/h comparto scolastico allargato,
  • nuovo attraversamento pedonale (Via Segeno / Via Barico),
  • miglioramento attraversamento pedonale FFS,
  • marciapiede via Cantonale - valorizzazione Piazzale Solza, ecc.

Con il percorso pedonale di Via Pioppi, oggetto di questo Messaggio, andremo ad aggiungere un altro tassello. Infatti per mettere in sicurezza i pedoni, voteremo un credito che propone un intervento tra il riale Gurungun e la careggiata di via Pioppi che permetterà il collegamento tra via Cantonale e via Ligornetto.
Il nuovo percorso pedonale potrà essere utilizzato come collegamento con l’Ecocentro, ma-gazzini UTC e AMS.
Non da ultimo nei prossimi anni vi sarà l’edificazione del nuovo centro sportivo, dunque la zo-na interessata avrà una nuova centralità per il nostro Comune.
Si tratta di un po’ meno di 800 metri, distanza che in atletica viene ancora definita “veloce”, ma “veloce” l’iter per arrivare a questo messaggio non è stato, si è trattato di una “mezza marato-na”
È infatti da diversi anni che se ne parla. Lo dimostrano anche le varie interpellanze fatte nella passata legislatura. Già dal 2015 vi sono state diverse lettere tra Municipio e Cantone. Munici-pio, sollecitato anche dalla cittadinanza, che sollevava a più riprese al Cantone diversi proble-mi: posteggi abusivi, evacuazione acque meteoriche assente, stato pessimo dell’asfalto e la mancanza di un passaggio pedonale.
A seguito di tutto questo scambio di corrispondenza si è riusciti a trovare una strada condivisa. Il Cantone iniziava a mettere in conto: la posa di paletti demarcatori (intervento fatto subito visto la spesa limitata) , le opere di evacuazione acque meteoriche e la posa del nuovo asfalto fonoassorbente. Interventi avvenuti, finalmente, tra il 2017 / 2018.
Ora sta a noi creare il percorso pedonale
Il costo si attesta a CHF 232'000. Ma rendiamo attento il CC che sono previsti sussidi canto-nali per il 30% dell’opera. 70'000 Chf di sussidi, tutt’altro che scontati, ottenuti grazie ad una più ampia trattativa del Municipio con le autorità cantonali.
Ribadiamo come il nostro Gruppo sostiene all’unanimità progetti che possano migliorare la sicurezza nonché la vivibilità del nostro Comune, pertanto voterà a favore del messaggio.
Per tornare in ambito “atletico” speriamo che non intervengano ricorsi tali da trasformare gli 800 metri piani in un “3000 metri siepi”

 

Posa di un impianto fotovoltaico sul tetto dei magazzini delle AMS, intervento di Chiara Castelletti: 

 "Il messaggio municipale che stiamo per votare riguarda la richiesta di un credito pari a CHF 52'000 il quale verrà utilizzato per la posa di un impianto fotovoltaico sul tetto dei magazzini delle aziende municipalizzate di stabio.
Il nostro Gruppo sostiene e approva la posa di impianti di questo tipo su sedimi comunali.
Lo sfruttamento del sole quale fonte di energia è sicuramente un passo importante sia al fine di incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili, che nel differenziare i vettori energetici.
Infine, va ricordato che investimenti di questo tipo rafforzano la nostra posizione nell’ambito di “Citta dell’energia”.
Fatte queste breve considerazioni il nostro gruppo voterà a favore del presente messaggio municipale."
 

 

Realizzazione della strada comunale, zona Pietane (primo tronco), intervento di Emanuele Rusconi: 

 "Il nostro Gruppo voterà a favore della presente Convenzione. La riteniamo necessaria per la realizzazione della strada comunale in zona Pietane (primo tronco, circa 70 / 80 metri).
Come emerge dal messaggio municipale, il Comune di Stabio è in ritardo nella costruzione della nuova arteria stradale per rapporto al programma di realizzazione del Piano regolatore. Secondo la legge, se l’Ente pubblico non urbanizza le zone edificabili nei termini previsti, deve permettere ai proprietari di realizzare la strada d’accesso.
Il Municipio ha stabilito tramite convenzione tutti i passi necessari. Infatti la strada verrà realiz-zata secondo quanto deciso dal Comune e sotto stretta sorveglianza dell’Ufficio tecnico. Si segnala che per avere una strada di maggiore qualità e sicurezza è stato contattato il pianifi-catore del Comune, così d’aver un piano di indirizzo chiaro di come la strada dovrà essere realizzata.
Da evidenziare che il costo della strada sarà preso interamente a carico dei proprietari inte-ressati, dunque per il Comune non ci sono costi. L’unico impegno, che sarà a carico delle AMS sono la posa delle relative infrastrutture.
Come Partito condividiamo di continuare nell’intento di promuovere progetti e strade con l’obiettivo finale di incrementare il benessere sociale, cioè di migliorare la qualità di vita della cittadinanza favorendo sulle nostre strade anche una maggior sicurezza per la mobilità lenta.
Come indicato all’inizio dell’intervento il nostro Gruppo voterà a favore del presente Messaggio.”
 

Risuoluzioni del CC 20181022