Programma elettorale 2012-2016

Per i più piccoli grandi novità

Stabio vanta un aumento annuo della Popolazione residente tra i più elevati del Cantone. Negli ultimi anni gli insediamenti nella nostra zona residenziale sono lievitati in modo importante, facendo sì che  per lo più famiglie con bambini, che vedono nel nostro Comune un luogo attrattivo in termini di qualità della vita e di servizi offerti alla Popolazione, scelgono di vivere a Stabio.

Nel maggio 2011 il Municipio ha dato avvio ai lavori di costruzione della nuova scuola dell’infanzia che si concluderanno nella primavera / estate 2013. Il nuovo asilo sarà inaugurato con l’anno scolastico 2013 / 2014. Saranno realizzate quattro nuove sezioni, con possibilità di aggiungere due aule nel caso in cui l’evoluzione della Popolazione dei più piccoli richiedesse un tale ampliamento.

La progettazione di questo importante nuovo edificio ha richiesto tempo ed energie. Il lavoro del Municipio non è ancora terminato, nella prossima legislatura bisognerà seguire attentamente la costruzione per far sì che non vi siano aumenti di spesa.

Il nostro Sindaco Claudio Cavadini, presa visione del progetto e del preventivo di massima, si è impegnato a trovare delle soluzioni altrettanto valide, contenendo i costi. È stato così possibile dare avvio al cantiere lo scorso anno con una riduzione di circa 1 milioni di Franchi. È importante continuare su questa strada, monitorando costantemente la situazione, affinché, salvo imprevisti e casi eccezionali, vengano rispettati i crediti concessi dal Consiglio Comunale.

La nuova Scuola dell’infanzia costituisce uno dei pilastri portanti dello sviluppo della nostra Comunità per le prossime generazioni. Il nostro Partito è pertanto estremamente felice di poter consegnare alla propria Cittadinanza nella prossima legislatura un’opera fra le più importanti realizzate negli ultimi decenni. Siamo certi che non solo i più piccoli apprezzeranno i nuovi spazi, coloranti e funzionanti, ma anche le loro famiglie.

Il nostro Gruppo è da sempre attento ai bisogni della Comunità, in continua crescita, senza che questo comporti automaticamente un aumento incontrollato della spesa pubblica.

Anche per la Terza Età a Stabio è bello poter scegliere 

Quattro anni fa ci eravamo ripromessi di lavorare all’interno dell’Esecutivo e del Legislativo per un miglior coordinamento delle attività legate alle strutture presenti sul territorio di Stabio dedicate ai non più giovani.

Siamo felici di aver insistito affinché un servizio nato in fretta e furia potesse essere rivalutato con la giusta attenzione, per poter crescere e svilupparsi, e quindi offrire molto alla Popolazione della Terza Età di Stabio.

Oggi, dopo un periodo di assestamento, siamo fieri di avere nel nostro Comune ben due strutture interamente dedicate agli anziani, che sono complementari e perfettamente funzionanti. È luogo di ritrovo La Casina, gestita da ben 30 anni con successo dai volontari dell’ATES (Associazione Terza Età Stabio), così come lo è il Centro diurno presso la Casa del Sole, che, a pochi anni di attività, è già conosciuto dagli anziani del nostro Comune che da molti altri provenienti da Comuni limitrofi.

È bello poter scegliere, secondo le attività proposte, la vicinanza, la simpatia, e ogni altro motivo che spinge i nostri anziani ad uscire, liberi di frequentare di volta in volta entrambe le strutture. I due centri costituiscono un valido punto di riferimento, motivo per cui il nostro Gruppo continuerà ad impegnarsi affinché tutte e due queste strutture possano offrire servizi utili e sereni momenti di svago, in piena autonomia ma con un occhio di riguardo alla coordinazione delle attività proposte.

Il nostro compito è quello di continuare ad offrire delle opportunità di svago e aggregazione, quello dei nostri anziani di coglierle. E allora buon tempo a tutti, chi sia leggendo un quotidiano al Centro diurno o giocando a carte alla Casina.

Un biglietto da visita per Stabio: la Piazza Maggiore

Ognuno di noi ha dei ricordi legati alla Piazza Maggiore. Chi per una festa del 1. Agosto, chi per un corteo di carnevale, chi per uno spettacolo, chi anche solo per un caffè la domenica mattina.

Tutti siamo affezionati a questo luogo di incontro che, da tanti anni, aspetta di essere valorizzato. Da tanto tempo se ne parla, si misura, si progetta, è venuto il momento di dare un nuovo volto alla nostra piazza, lasciando che racconti ancora le sue storie ma con nuovo vigore. Il nostro Gruppo si è dato anche questa priorità, perché il nostro Comune è cresciuto, è migliorato, offre tanti servizi utili, ed è venuto il momento che anche la piazza, proprio come un biglietto da visita, sia all’altezza del nostro bel comune.

Il nostro Partito già nell’ultimo quadriennio ha proposto al Municipio di lavorare a questo progetto. Oggi, siamo pronti per dare il nostro significativo contributo, affinché insieme a degli esperti del settore, rispettosi del nucleo e delle peculiarità esistenti, finalmente si possa dare avvio alla progettazione e alla realizzazione di quest’importante opera.

Speriamo che tra quattro anni, tutti insieme, potremmo inaugurarla e avere un nuovo bel ricordo comune della nostra Piazza Maggiore.

Anche Stabio Città dell’energia

Il label “Città dell’energia” viene conferito da SvizzeraEnergia ai Comuni che riescono, nel rispetto dell’ambiente, a realizzare una serie di progetti sul loro territorio.

Anche il Comune di Stabio si è posto l’obiettivo di ottenere quest’importante riconoscimento ad essere a sua volta esempio di come sia possibile, grazie ad un agire responsabile, migliorare la qualità di vita rispettando l’ambiente ed  il clima. I Comuni certificati “Città dell’Energia” attuano una politica energetica eco-sostenibile, in diversi settori, quali il traffico, la mobilità, il risparmio energetico, lo sviluppo di energie alternative e ogni altro progetto che possa essere tanto utile quanto rispettoso dell’ambiente.

Il nostro Gruppo già da qualche anno lavora attivamente, in particolare all’interno delle AMS, per ottenere questo label. Ci vorrà tempo, poiché siamo convinti che ogni progetto dev’essere eco-sostenibile ma anche finanziariamente sopportabile. Un passo alla volta, ci avviciniamo a questo ambito traguardo.

Intanto lavoriamo attivamente e già proponiamo il risparmio energetico ad ogni concreta occasione. Il nostro Gruppo, in particolare attraverso il dicastero AMS, ha aderito all’Energy Day, con la distribuzione di timer analogici, inoltre si è impegnato nel progetto di mobilità aziendale coinvolgendo 10 importanti realtà industriali di Stabio, ha sostenuto la realizzazione di zone a 30 km/h e tanto altro ancora. L’obiettivo è dunque quello di continuare ad adottare misure pratiche e razionali per la nostra realtà e per ottenere il prima possibile il label “Citta dell’Energia”.

Mobilità lenta ma efficace

Il tema della mobilità è e rimane attuale. Il nostro Comune, vuoi per la sua posizione, vuoi per i numerosi transiti giornalieri, vuoi per la sua sviluppata zona industriale, deve continuamente occuparsi della rete viaria per permettere una mobilità che sia la più sicura possibile.

Il nostro Gruppo continuerà pertanto a sostenere le misure per moderare la velocità, dove è necessario, in particolare è nostra intenzione concretizzare il progetto di moderazione del traffico su Via Gaggiolo attualmente al vaglio dell’Autorità cantonale. Inoltre, sosteniamo i progetti di mobilità scolastica, che in parte hanno già visto delle applicazioni pratiche per gli allievi delle scuola dell’infanzia, delle scuole elementari e anche della scuola media, e che continueranno ad essere attuati. Noi siamo attenti anche ai progetti a livello regionale, che, data l’importanza e le ripercussioni anche nel contro Comune, è importante seguire attivamente. Pensiamo ad esempio al Piano Trasporti Regionali del Mendrisiotto e alla Superstrada SPA 394. Si tratta di temi importanti, che vanno seguiti costantemente, per evitare imposizioni cantonali o addirittura federali. Noi non ci faremo trovare impreparati, il nostro obiettivo è tutelare al meglio il nostro territorio e, di conseguenza, i nostri Cittadini.

Centro sportivo… anche conosciuto come Maracanà!

Da tempo si sogna a Stabio un centro sportivo, anche simpaticamente conosciuto come Maracanà, e finalmente nell’ultimo quadriennio si sono attuati degli importanti passi per avvicinarsi anche a questo traguardo. Nel maggio del 2009 è stata votata dal Consiglio Comunale la variante di piano regolatore che vincola questo grande sedime: 46'000 metri quadrati destinati alla realizzazione di un Centro Sportivo a Stabio. Recentemente è stato approvato il credito suppletorio per l’acquisto di questo grande terreno, il Comune si sta impegnando affinché al più presto ne venga in possesso. Il nostro Gruppo si è sempre impegnato per questo progetto e ha lavorato insieme agli altri per arrivare sin qui. Dopo l’acquisto dei terreni l’impegno continua, cosicché al più presto i nostri giovani, e perché no anche i meno giovani, possano godere di questo immenso spazio verde nel nostro Comune.

Energie alternative: di necessità virtù

A seguito del disastro di Fukushima e della decisione di abbandonare l’energia nucleare da parte della Confederazione, l’energia alternativa è ormai uno dei tempi più attuali. Le energie rinnovabili giocano un ruolo importante per il nostro futuro, costituiscono una valida risposta alle radicali decisioni di cambiamento di approvvigionamento energetico. In quest’ottica, nel nostro piccolo, sosteniamo i progetti concreti e attuabili sul territorio comunale. Tra le energie alternative, cosiddette pulite, troviamo il fotovoltaico. Si tratta di una delle energie più pregiate, illimitate ed indipendenti (il sole è sempre a disposizione di tutti!). Purtroppo si tratta anche di una delle fonti energetiche più costose, anche se la suo continua evoluzione riduce man mano i costi di produzione, rendendola sempre più accessibile. Per queste ragioni il nostro Comune da qualche anno promuove attivamente il fotovoltaico come alternativa alle energie tradizionali. Stabio ha realizzato, attraverso le sue Aziende Municipalizzate, dapprima un piccolo impianto proprio vicino alla sede AMS, e sta lavorando ora ad un più importante progetto presso la nuovo Scuola dell’infanzia, dove sorgerà a breve un impianto fotovoltaico di discrete dimensioni. Il nostro Gruppo crede in questo progetto e nello sviluppo del fotovoltaico secondo le possibilità del Comune. Per questo motivo, attraverso il dicastero AMS, si è fatto promotore di uno studio per valutare la fattibilità e la sostenibilità di un più ampio progetto legato al fotovoltaico su territorio comunale, che coinvolga sia le industrie, sia i privati. Il nostro Partito è aperto allo studio anche di altre soluzioni, l’importante è trovare delle concrete risposte alla necessità di energia. Per questo motivo stiamo valutando seriamente l’opportunità di dotarci di una centrale a biogas. Questa tecnologia ci permetterebbe di raccogliere e smaltire scarti vegetali, grazie ad un procedimento, alla fine del quale, si ottiene energia pulita, biogas da poter rimettere nella rete del gas (con i dovuti accorgimenti), oppure da utilizzare per la produzione di corrente elettrica. 

 Programma elettorale PLR 2012 2016